70x50cm - Tecnica mista

“La danza è una poesia in cui ogni parola è un movimento”.
Mata Hari

Il tango fa la sua comparsa nei sobborghi di Buenos Aires intorno al 1880, all'improvviso come una sorta di linguaggio comune della gente di strada, generalmente immigrati da tutte le parti del mondo.
Nei cortili argentini le note ed i passi uniscono le persone più delle loro lingue natie.
Il tango è una vera e propria rivoluzione nel ballo di coppia, totalmente innovativo e trasgressivo, un vero esercizio di concentrazione, un ballo privo di coreografie predefinite, un linguaggio con cui esprimersi, ricco di stili interpretativi ed emozioni.
È una poesia intima tra i due ballerini, che in quella musica trovano un ambiente nel quale estraniarsi dal resto del mondo che sfuma in un miscuglio confuso di forme e colori.
Una perfetta relazione tra l'uomo e la donna che in quel momento improvvisano quei passi, perché il tango va sempre improvvisato, come del resto la vita stessa…